Come Essiccare i Fiori

14. aprile 2016 Casa 0

Si sa che con la primavera tutte le campagne si popolano e si vestono di colori, belli ed intensi, grazie ai fiori che sbocciano.

Per chi ama i fiori sia freschi che secchi, ecco un metodo del tutto semplice per far essiccare i fiori in modo che possiamo usarli come arredamento della nostra casa.

La prima cosa che occorre fare per seccare i fiori di campo è quella di fare molta attenzione al modo che abbiamo di raccoglierli.

Infatti è molto importante, se abbiamo deciso di essiccare i fiori, di raccoglierli in modo preciso e con i tempi giusti.

Prima di tutto guardiamo il meteo e ricordiamo di non raccogliere mai i fiori quando ha piovuto. I fiori per essere raccolti e poi seccati devono essere raccolti in una giornata di sole e calda e non in giornate uggiose e piovose. Dobbiamo raccoglierli nelle ore più calde intorno a mezzogiorno.

I fiori non devono essere per nulla al mondo umidi. Grazie a questo possiamo accelerare la loro essiccazione.

I fiori da essiccare devono essere perfetti ed intatti. Non devono essere prossimi all’appassimento. In genere i fiori che più si addicono all’essicazione sono le margherite, il gelsomino, la malva, il mughetto, la viola, il cardo, la lavanda, la rosa, la mimosa, il buganvillea.

Da evitar ei fiori molto carnosi che tendono ad appassire molto velocemente.

Per essiccare i nostri fiori possiamo usare varie tecniche.

La prima è quella di farli essiccare all’aria aperta. Dobbiamo unirli e appenderli a testa in giù in un luogo asciutto e ventilato. Ricordiamo che deve essere riparato dai raggi del sole, che potrebbero rovinare il tutto. In genere il tempo necessario è anche di una settimana. Potremo spruzzar ei fiori con la lacca per capelli o quella fatta in casa. Grazie alla lacca i fiori si conserveranno meglio.

Possiamo essiccare i fiori anche in un vaso con dell’acqua che verrà assorbita del tutto, pian piano dagli stessi fiori. Molto indicata per la mimosa. Occorre cambiare ogni tanto l’acqua dei vasi.

Un altro metodo prevede di far essiccare i fiori su delle carte di giornale, ben distanti l’uno dall’altro, in modo da farli respirare per bene.

Infine potremo usare anche dei prodotti chimici per essiccare girasoli e margherite. Potremo usare la glicerina o il detersivo per il bucato, in polvere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *