Come Colorare i Fiori Secchi

28. aprile 2016 Casa 0

Per ottenere dei fiori secchi basta raccogliere quelli che troviamo nei prati e nelle nostre campagne e farli seccare in casa, magari capovolti.

Può però capitare che con il passare del tempo, questi fiori, tendano di certo a perdere il loro colore originale ed ad imbruttirsi.

Dal loro colore rosso o giallo acceso, tendono a diventare chiari, quasi senza colore. Non dobbiamo spaventarci, tutto questo è normale, ma possiamo porre rimedio a questo problema, facendoli tornare belli e colorati come lo erano un tempo, appena raccolti.

Occorre anche sapere che esistono molte tecniche per poter colorare i fiori secchi, in modo da farli tornare all’origine.

Ma la più utilizzata è di certo quella degli spray colorati.

Questi possono essere trovati in dei negozi di bricolage. Occorre anche essere a conoscenza che questi spray sono del tutto atossivi e quindi possiamo anche farli usare dai nostri piccoli, in modo da farci aiutare in questo fai da te, del tutto floreale.

Come per ogni cosa delicata, occorre prestare molta attenzione, perché anche i fiori essendo appunto secchi, sono fragili e tendono a rompersi e sbriciolarsi molto facilmente. Quindi occorre prestare molta attenzione e molta delicatezza.

Per usare gli spray dobbiamo prendere in mano la bomboletta che li contiene e metterci a circa 10 cm di distanza dal fiore secco che vogliamo colorare. Iniziamo a spruzzare in modo deciso e magari non troppo preciso. Vi sono tantissime tonalità, dalle classiche alle più moderne, dai colori brillanti e sgargianti. Basterà scegliere quel colore che più si avvicina al fiore.

Al posto degli spray, molti tendono ad utilizzare anche i colori usando il pennello. Questo metodo è molto più articolato ma il risultato è davvero perfetto ed unico.

Oltre agli spray ed ai colori con il pennello, possiamo usare le così dette cere, che sono molto più delicate.

Queste cere vanno usate proprio come le cerette, cioè devono essere prima fatte sciogliere a bagnomaria e poi utilizzate. Vi sono le istruzioni all’interno da dover seguire alla lettera, in particolare per ciò che riguarda la temperatura a cui deve giungere la cera.

Una volta che la cera si sarà sciolta possiamo prendere i fiori che vogliamo colorare ed immergerli, uno ad uno, nella cera, naturalmente a testa in giù.

Possiamo immergerlo fino allo stelo, insomma fin dove arriviamo e vogliamo. Una volta fatto ciò possiamo prendere il fiore colorato e metterlo in un contenitore in modo che stia in posizione verticale e non si incolli da qualche parte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *