Come Scegliere il Ferro da Stiro Giusto

07. marzo 2017 Casa 0

Scegliere il giusto ferro da stiro da acquistare è importante per ottenere un buon risultato sui nostri abiti e per avere un elettrodomestico che soddisfi le nostre esigenze: ecco alcuni consigli per trovare quello più adatto ai nostri bisogni e più durevole nel tempo.

Prima di acquistare un ferro da stiro è opportuno valutare il tipo di utilizzo che ne faremo, in modo da capire quali caratteristiche deve avere necessariamente, considerando la frequenza d’uso, la quantità di lavoro a cui lo sottoporremo e le modalità d’impiego. In questo modo cercheremo il modello adatto, scegliendo in base alla potenza, al numero di fori e materiale della piastra, presenza o meno di caldaia e serbatoio per l’acqua, qualità del vapore e tipo di impugnatura. Verifichiamo sempre prima dell’acquisto che l’elettrodomestico sia a norma, certificato per un funzionamento ottimale e con garanzia. Essendo un oggetto che utilizza acqua e corrente elettrica assieme è bene scegliere un oggetto di qualità, e porre particolare attenzione durante l’uso.

Il ferro da stiro che offre la massima potenza è quello con caldaia, che ha una base d’appoggio che permette di riscaldare una notevole quantità d’acqua e ha una buona autonomia. La temperatura offerta da questi modelli è costante e più alta, ottimo quindi per tessuti diversi e difficili da mettere in piega. La potenza è di circa 2000 watt per cui ha un consumo energetico notevole, compensato però da un minore affaticamento nel lavoro. Il vapore viene prodotto nella centralina e quindi trasmesso al ferro che risulta così più leggero e maneggevole.

I modelli più comuni sono quelli con serbatoio integrato, in cui l’acqua viene versata, riscaldata ed esce quindi dalla piastra metallica. Questi sono quelli più comuni, pratici ed economici, adatti a un normale uso familiare, e hanno degli elementi aggiuntivi utili, come la possibilità di aumentare l’erogazione di vapore o di spruzzare dell’acqua direttamente sul tessuto. Approfondimento Come comportarsi se la lavatrice segnala un livello basso dell’acqua (clicca qui) Per mantenerli efficienti nel tempo cerchiamo di scegliere un ferro che abbia una tecnologia ionica o autopulente, in modo da eliminare il calcare che tende a depositarsi all’interno. La piastra deve essere in acciaio inossidabile, oppure in alluminio o teflon, valutando anche il peso complessivo dell’elettrodomestico in modo da rendere meno faticoso il lavoro.

Menu diffuso è il ferro da stiro verticale. In passato veniva utilizzato solo in ambienti professionali ma recentemente sono comparsi sul mercato anche modelli per utilizzo domestico. Per maggiori dettagli è possibile vedere questa guida sul ferro da stiro verticale su Opinionierecensioni.com.

Per chi viaggia molto è consigliabile acquistare un ferro da stiro apposito, di dimensioni ridotte e specifico per essere facilmente trasportato anche in valigia.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *